lunedì 4 novembre 2013

LO STILE INDUSTRIALE…. CHE SCOPERTA DI… STILE!

Buongiorno carissime hobbine che seguite questa mia rubrica basata sullo studio e l’apprendimento che riguarda la casa e più precisamente “Studiamo come rinnovare la casa”



Vi metto come sempre i precedenti articoli di questa mia rubrica, così se vi va e v’interessa, potete leggere i precedenti, cliccate sul titolo e potrete così leggere l’articolo:

1.    Rinnovare la casa 

In questo quarto post della serie,  vorrei “raccontarvi” di un altro stile, scoperto come sempre grazie al libro e manuale “Welcome Style” della bravissima Paola Marella.





LO STILE INDUSTRIALE






Ma che stile è?
Uno stile audace e di tendenza, a quanto pare, che s’ispira al mondo delle fabbriche e degli atelier artigiani del recente passato.
L’universo industriale che miscela legno e metallo: ramato oppure cromato, anticato, invecchiato, con saldature in vista e irregolarità di superficie. Il ferro plasma mobili dall’estetica urbana e riproposti in stanze che vedono il dominio di tonalità pure, come il bianco e il nero, sfumati nei grigi e nei marroni.
Tavoli si adattano ad ogni superficie con le rotelle; mobili da lavoro diventano contenitori versatili e funzionali, con cassetti e sportelli pratici; le lampade a parete, da terra e a sospensioni ricordano quelle delle fabbriche e illuminano le superfici e i dettagli del mobilio.

Questo stile lo vedo benissimo per ambienti molto ampi e con soffitti altissimi.
Uno stile, secondo me, molto particolare e che tuttosommato non mi dispiace ma che non riuscirei a vedere in casa mia, forse perché, sono ambienti non altissimi e nemmeno locali spaziosissimi e quindi sarebbero solo un insieme di pezzi non particolarmente adatti nel mio ambiente quotidiano e alla fine, secondo me, potrebbero stancarmi la vista di questi strani mobili, strani lampadari e non credo sia lo stile che più si addica al mio modo di essere.
In ogni caso uno stile originale, particolarmente adatto alle persone che amano vivere in spazi grandi, magari loft o monolocali spaziosi e alti.

Lo stile industriale si divide in:
-         Fabbrica;
-         Cargo;
-         Urbano.

FABBRICA



Mobili con maniglie, borchie e ruote accostati all’interno di superfici rivestite di materiali grezzi e monocromi.
Le tinte che dominano in questo stile di fabbrica, sono il nero, il bianco e il colore metallico dei mobili, assolutamente non riempire d’oggetti appariscenti o troppo colorati e vivaci perché ci si allontanerebbe da questo stile particolare.
Consigliato aggiungere qualche oggetto o particolare di legno, perché se si esagera troppo con il metallo e acciaio la casa o il locale, potrebbe apparire troppo freddo e anche confuso.
Ottimi i quadri con effetto cemento, metallo e gomma che aiutano a completarne l’aspetto generale.





Non mi piace questo stile, mi dà proprio l’idea di freddezza e di disordine e sinceramente nel locale, che vorrei riorganizzare e sistemare, uno stile che non lo vedo proprio, e anche tele con effetto cemento, metallo, o gomma non riesco proprio a vederli nella mia casa, il metallo non mi piace.

CARGO



Un soggiorno in stile industriale ma arricchito con mobili dalle linee grafiche, grezze ed essenziali che s’ispirano ai container e alle casse ammassati sulle banchine. La personalità di questi oggetti si adatta perfettamente a librerie, vetrinette, credenze, mobili tv, in metallo anticato colorato in tinte forti, caratterizzati da scritte, loghi, rivetti etc. Una miscela di legno e metallo che ricorda pontili e magazzini.





Questo stile Industriale Cargo, già mi piace di più, perché il mix di legno e metallo non appesantisce, secondo me, l’ambiente o il locale, rendendolo non proprio freddo ma con punte di calore e abbastanza accogliente.

URBANO



Con questo stile si vuole ricreare atmosfere metropolitane dando un  look cittadino agli interni della nostra casa, uno stile deciso caratterizzato da oggetti e decorazioni che ricordano appunto elementi urbani, metropolitane. Mobili con materiali di recupero, ferro e legno grezzo o lavorato con finiture ad imitazione del metallo.






Non mi entusiasma particolarmente questo stile industriale, anche se l’idea dell’orologio delle vecchie stazioni, mi piace e la trovo simpatica ed un’idea molto originale.

E voi cosa ne pensate di questo stile? Vi piace? Quale dei tre v’incuriosisce di più? Io sinceramente non amo particolarmente questo stile, preferisco di gran lunga, lo Stile Vintage, lo sento più caldo, accogliente e più indicato per la mia casa, rispetto allo stile proposto e raccontato in questo articolo.

Spero che vi sia piaciuto il mio articolo e aspetto come sempre i vostri commenti e pareri sia sull’articolo ma soprattutto su questo stile.
Intanto vi auguro una buonissima giornata e alla prossima.

Dany ^_^

14 commenti:

  1. Lo stile industriale a me piace molto, ricorda i loft americani. Lo trovo comodo ed elegante le prime due ambientazioni sono le mie preferite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta :) Grazie Simona per essere passata :)

      Elimina
  2. A casa ho uno stile del genere...lo trovo molto originale ......l'orologio che c'è alla fine è simile a quello che ho io è bellissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Orologio è molto particolare, originale e molto bello! :)

      Elimina
  3. stili molto belli e interessanti, rendono la casa particolare

    RispondiElimina
  4. Cercherei di inserire qualche elemento ma arredare in pieno stile industriale la mia casa no, non è nelle mie corde come tipologia. Certamente un arredo così sa distinguersi. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo!! Grazie carissima per essere passata :*

      Elimina
  5. articolo davvero interessante :)
    TheCreativity4you

    RispondiElimina
  6. Sono più per lo stile moderno :D post molto carino :D buon inizio settimana cara :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille :* anche a te buon fine settimana a questo punto :)

      Elimina